Lo sai che una delle figure professionali più ricercate è quella del Key Account?

Se da un lato sono tantissime le aziende che ricercano un Key Account, basta, infatti,  guardare gli annunci di lavoro per rendersene subito conto, dall’altro sono tantissime le persone che desiderano ricoprire, nell’ambito del management, questo ruolo, ma non sanno come farlo.

Con questa guida pratica ti spiegherò:

  • chi è, cosa fa il Key Account
  • chi NON è il Key Account
  • quali sono le competenze che devi avere se vuoi diventare Key Account
  • il percorso formativo che puoi intraprendere
  • la carriera lavorativa
  • consigli per far sì che tu diventi un Key Account di successo!

Cominciamo allora questo percorso verso il tuo prossimo lavoro!

  1. Chi è il Key Account?

Il Key Account è una figura professionale nuova nel panorama lavorativo, infatti, esiste da non più di 10 anni. Il Key Account, all’interno di un’azienda, è il responsabile dei GRANDI CLIENTI:

  • amplia il portafoglio clienti dell’azienda
  • gestisce le trattative ed i rapporti esistenti tra i clienti già acquisiti di maggior rilevanza e l’azienda;
  • definisce gli obiettivi di vendita da raggiungere;
  • elabora le migliori strategie di negoziazione per soddisfare entrambe le parti;
  • compie analisi dei potenziali clienti e dei maggiori profitti che questi ultimi potranno portare all’azienda una volta acquisiti;
  • crea piani di fidelizzazione del cliente per rendere il rapporto duraturo e proficuo;
  • rappresenta la figura chiave delle vendite.

 

  1. Chi NON è il Key Account!!!

È bene chiarire, sin da subito, chi non è il Key Account. Nota bene non è agente di commercio o procacciatore d’affari in grado di procurare i primi clienti a sconosciute e/o anonime società. Anche se sono molti gli annunci di lavoro che assoceranno la figura del Key Account ai più disparati ruoli commerciali, state attenti a non cascarci.

 

  1. Le competenze del Key Account.

Per ricoprire questo ruolo è indispensabile avere determinati requisiti:

  • un’ottima conoscenza del mercato e del settore della sua azienda;
  • propensione alla vendita
  • orientamento al cliente
  • attitudine al team working
  • capacità di gestire un team di lavoro
  • voglia di crescere e di aggiornarsi continuamente
  • intuito ed esperienza
  • elevato livello organizzativo e flessibilità
  • carisma
  • ottime capacità comunicative e relazionali
  • forti capacità di persuasione

 

  1. La formazione per diventare Key Account.

Non è previsto un preciso percorso formativo per diventare key account. Il titolo di studi più idoneo allo svolgimento di questa professione è la Laurea in Economia, ma può, in ogni caso, favorire l’ingresso in una grande azienda come Key account anche una formazione  in un diverso campo come:

  • titolo di studio universitario in una disciplina tecnica, connessa al settore in cui si intende operare (es. chimica o farmacia, ad esempio, possono essere indicate per il mercato dei prodotti farmaceutici o dei cosmetici);
  • istruzione di livello superiore, accompagnata dalla frequenza di un master o di un corso di specializzazione, può essere adeguata allo svolgimento di questa professione.

Sicuramente ad un’ottima formazione, un’ampia esperienza nel campo delle vendite potrebbe la determinante per far ricoprire quel ruolo proprio a te.

 

  1. La carriera lavorativa di un Key Account.

L’iter lavorativo da affrontare per diventare Key Account può differire da azienda ad azienda, come anche il numero di anni richiesti per poter aumentare di livello. In generale, il neolaureato alla prima esperienza di lavoro nel ruolo, verrà definito  Key Account Junior, mentre il professionista con diversi anni di esperienza, verrà definito Key Account Manager che coordina e supervisiona il lavoro dei diversi Key Account che operano in azienda .

Lavorando alle strette dipendenze della direzione commerciale, il Key Account gode di una certa autonomia anche se lavora solitamente in un team formato da altri Key Accounts che seguono altri clienti., ma collaborando tutti al successo dell’azienda. Solitamente alla retribuzione annua vanno aggiunti una serie di benefits.

Spero davvero che questa mini-guida vi sia servita a chiarirvi un po’ le idee sul Key Accont e capire che una figura così può operare davvero in molti abiti, in diversi settori e con differenti responsabilità.

 

Ora che ti abbiamo dato tutte le informazioni per diventare Key Account, è il momento di ottenere il lavoro dei tuoi sogni! In che modo?
Leggendo Vincere al colloquio di selezione, il primo manuale scritto dal dott. Roberto Castaldo, HR professionista e fondatore della 4 M.A.N Consulting, che ti insegna a conoscere da subito quali sono i tuoi talenti e come sfruttarli!
Parti in vantaggio sugli altri candidati!