Il curriculum parla di te.

Il curriculum è la prima immagine che un candidato da di sé ad un selezionatore, per questo può rappresentare un’arma a doppio taglio: un curriculum ben scritto, chiaro e accattivante diventa il passepartout che apre le porte al lavoro dei propri sogni, mentre un curriculum troppo lungo, piatto e poco curato sicuramente è destinato al cestino della spazzatura, come accade quotidianamente al 65% di quelli ricevuti dalle aziende italiane, condannando chi è alla ricerca di un impiego a continuare nel peregrinare tra un’offerta di lavoro e l’altra.

Scrivere un curriculum che abbia successo non è qualcosa di complicato, basta solo metterci concentrazione, fantasia e seguire queste dieci semplici regole per creare un curriculum che colpisca subito l’attenzione:

  • un curriculum troppo lungo non è certamente una bella presentazione; spesso i selezionatori hanno poco tempo per visionarli, e passare diversi minuti ad analizzarne uno solo non è certamente ciò che gli serve. Per questo è importante scrivere un curriculum sintetico, che in una, massimo due pagine, dica tutto quello che deve, senza fronzoli né giri di parole,
  • nello scrivere un curriculum bisogna utilizzare uno schema ben definito, dove le informazioni più importanti vengono subito messe in risalto e sono facili da trovare,
  • non pensate che un font particolare o l’uso di scritte colorate possa colpire l’attenzione dei selezionatori, tutt’altro! Utilizzate un modello tradizionale di compilazione del curriculum, con font classici, bianco e nero e, soprattutto, senza colpi di testa,
  • non inviate la stesso curriculum per qualsiasi offerta di lavoro, bensì createne uno ad hoc per ogni azienda o posizione alla quale vi candidate. Utilizzate le prime righe per mettere in mostra le vostre caratteristiche principali, quelle che certamente vi rendono il candidato ideale per quel lavoro,
  • non ricorrete alle solite “frasi fatte” da curriculum, ma utilizzate creatività e passione nel descrivervi,
  • impaginate il curriculum in modo da mettere in evidenza (graficamente) le informazioni più importanti, ricordando comunque di essere professionali e di garantire una buona leggibilità,
  • inserite nel curriculum i vostri dati “social” (pagina Facebook, Twitter, Linkedin, Google +, ecc…), soprattutto se il lavoro per il quale vi candidate ha a che fare con questo mondo,
  • non credete che la sezione hobby non sia importante all’interno di un curriculum; le vostre passioni sono le uniche informazioni che un selezionatore ha per farsi un’immagine di voi, per questo curatela evitando le generalizzazioni,
  • le soft-skill sono un’arma in più da utilizzare nel vostro curriculum, per questo specificatele sempre e date risalto alle esperienze dirette fatte in quel campo,
  • il curriculum perfetto si chiude con i vostri contatti (numero di telefono ed indirizzo mail). Sarebbe un peccato se, una volta selezionati, il vostro datore di lavoro non sapesse come comunicare con voi! (leggi anche Trovare Annunci di Lavoro).

Un aiuto concreto nel come scrivere un curriculum e nella ricerca di una nuova occupazione te lo da anche Vincere al colloquio di selezione, il primo manuale che svela i segreti nascosti del processo di selezione, scritto dal dott. Roberto Castaldo, selezionatore professionista e fondatore della società di consulenza aziendale 4 M.A.N Consulting. Vincere al colloquio di selezione ti permette di scoprire i tuoi talenti, le tue risorse e i tuoi punti di forza e di debolezza per affrontare al meglio il mondo della ricerca del lavoro.

Ottieni il tuo lavoro ideale! Visita il sito www.vincerealcolloquiodiselezione.it e richiedi tutte le informazioni sul nostro manuale.

Commenti

comments